Seleziona una pagina

Disclaimer

La trama del “Predatore di Anime” poggia sull’intreccio di una serie di atti persecutori (c.d. Stalking) in parte ispirati a fatti di cronaca, più o meno noti. 

Quella del 612bis c.p. è una disciplina relativamente recente nell’ordinamento giuridico italiano, ma va a sanzionare comportamenti che si radicano in istinti millenari.

Il romanzo, comunque, nato al termine di appassionati approfondimenti antropologici, è una storia di fantasia e non ha alcuna pretesa divulgativa. Non restituisce, al contempo, una fotografia pienamente corrispondente all’attuale realtà procedimentale italiana, essendo ambientato prima dell’introdizione del c.d. “Codice Rosso”.

L’autore è a disposizione di chiunque voglia affrontare gli argomenti trattati, in pubblico o in privato.